Monthly Archives: November 2015

Consigli per i regali di Natale

Published by:

I giorni che precedono il Natale sono senza dubbio ricchi di fascino, ma per molti si traducono in stress e confusione: dove si può trovare il regalo giusto per parenti, amici e per il partner senza perdere troppo tempo e senza doversi necessariamente tuffare nella calca dei clienti last-minute? Ecco qui di seguito alcuni consigli per i regali di Natale che potranno essere ordinati online comodamente con il PC e la carta di credito, risparmiando tempo e fatica.

Idee regalo di ogni tipo

Tra i pensieri natalizi più classici va menzionato il classico profumo, per lui o per lei. Si tratta di un regalo che verrà apprezzato soprattutto da chi presta una particolare attenzione allo stile e all’eleganza, e le offerte, specialmente online, non mancano. Scegliendo questo tipo di prodotto non sarà necessario spendere somme elevate, in quanto si potranno trovare fragranze di qualità anche a costi moderati, sui 30 o 40 euro.

Se invece si vuole optare per un regalo per la casa, si possono cercare su internet articoli per l’arredamento in legno: cornici, porta-vino e botti per whisky, soprammobili e vari oggetti decorativi. Il legno è pieno di fascino ed apporta calore e atmosfera all’ambiente domestico, e qualsiasi regalo realizzato con questo materiale sarà sicuramente apprezzato.

Un regalo pratico, semplice ma azzeccato potrebbe anche essere un abbonamento alla rivista preferita: ora possono essere ordinate online scegliendo l’opzione regalo e fornendo l’indirizzo della persona che dovrà riceverlo. La scelta è ampia: riviste scientifiche, di moda, in lingua straniera e anche i quotidiani nazionali più importanti.

Un porto sicuro dove poter scegliere in piena libertà il regalo giusto è il sito di Lovethesign, dal quale si potranno effettuare ordini online: se il regalo è per lui, consigliamo “Rack Pack Original”, una scatola portabottiglie in legno che si trasforma agilmente in una pratica cantinetta  per 3, 6 o 12 bottiglie di vino; per lei invece si suggerisce l’elegante quanto moderno orologio da parete “Watch Me Rosa” di Normann Copenhagen. Infine, se si vuole fare un doppio regalo (sia al padrone che  al gatto), ecco la simpatica  “Ciotola per gatti Tigrito” in acciaio di A di Alessi. Tutti questi prodotti, insieme a molti altri, possono essere trovati ed ordinati nel sito di Lovethesign.

App che ti semplificano la vita

Published by:

La vita di oggi, impegnativa e frenetica, ci fa correre di qua e di là tra impegni di lavoro, faccende di casa, e commisioni da sbrigare.

Magari una sera cerchi un ristorante diverso dal solito, oppure un veterinario vicino a casa o un supermercato con le offerte migliori. Da adesso tutto è possibile: scarica le app che ti semplificano la vita.

App utili di ogni genere

Se hai bisogno di fare la spesa, l’app Risparmio Super, ti mostra le offerte presenti in ogni supermercato della tua zona: le puoi controllare una ad una cliccandoci su.

Se, invece, hai finito un prodotto, mettiamo il caffè, e vuoi sapere in quale market costa meno, usa la funzione cerca prodotti e otterrai una lista di offerte tra le quali scegliere la più conveniente.

Tra le più scaricate troviamo Yelp, un app che segnala ristoranti, bar, negozi e centri estetici con i giudizi di chi c’è stato. L’applicazione ti mostra i risultati della ricerca in base alla distanza da dove ti trovi. Inoltre una mappa ti ti spiega come raggiungerli in breve tempo.

Se il tuo amico a quattro zampe non sta bene e non sai a chi rivolgerti scarica Scalibor Map, una mappa che ti mostra il veterinario più vicino a te e non solo. Questa più che utile app ti segnala anche i petshop della zona, gli hotel e le spiagge che accettano gli animali e perfino se il tuo comune di residenza è a rischio leishmaniosi, una grave patologia provocata da parassiti.

eToro, il broker più “social” che ci sia

Published by:

etoro (1)Le piattaforme di intermediazione specializzate nel trading online stanno vivendo una fase di incredibile espansione commerciale destinata a durare a lungo. La molteplicità di servizi che sono in grado di offrire riesce a soddisfare ogni tipo di esigenza clientelare, sia essa economica o puramente conoscitiva.

Inoltre, questi particolarissimi broker finanziari posso assicurare la sicurezza e la trasparenza della loro attività mostrando delle certificazioni di tutto rispetto. Attestati, questi, ottenibili solo mediante un operato privo di raggiri e tornaconti personali, quindi ampiamente alla portata di qualsiasi portafoglio di investimenti desideroso di provare il brivido di una giocata in Borsa o una scommessa su una specifica opzione binaria.

eToro, la piattaforma di trading sicura ed eccezionale

Fra le migliori piattaforme per l’intermediazione online c’è quella offerta da eToro, regolamentata ed autorizzata da CySEC affinché depositi e prelievi dei suoi clienti godano sempre di un’affidabilità fuori dal comune. Passando al lato puramente operativo di eToro, si nota come sia possibile investire, grazie alle sue peculiarità, in un molteplice elenco di strumenti finanziari come CFD, bitcoin, azioni, valute materie prime e molto ancora.

Una marea di opportunità enfatizzata ulteriormente da opinioni sul broker etoro di gran lunga eccellenti sui siti online specializzati e da una percentuale di profitto a dir poco ragguardevole, supportata a sua volta da una vastità di applicazioni capaci di risolvere ogni criticità. A ciò, vanno aggiunti il deposito minimo per iniziare, le formidabili leve finanziarie in suo possesso e la semplicità di svolgimento del tutto.

Il punto di forza del broker

Tuttavia, il vero fiore all’occhiello di eToro è rappresentato dalla sua sezione specifica per il social trading, un servizio che consente di condividere o consultare pareri vincenti, strategie efficaci e rendite sbalorditive. Basato su un meccanismo tanto cari ai social network, il social trading eToro diventa un prezioso momento di confronto economico-finanziario tra trader esperti o principianti, impreziosito, poi, da un elenco di opzioni facili ed intuitive da utilizzare, ideate ad hoc per rendere l’esperienza assolutamente memorabile.

Nello specifico, il social trading gode di una sottocategoria denominata copy trading, un’area in cui c’è il popularinvestor che guadagna grazie alle proprie strategie copiate, per l’appunto, e condivise dai trader iscritti alla piattaforma eToro. Un modo conveniente ed innovativo, ideato per sviluppare nuove ed interessanti prospettive di guadagno finanziario.

La nuova casa della Lega del Filo d’Oro

Published by:

La Lega del Filo d’Oro, dal 1964, si occupa di chi non può vedere, udire e parlare. E’ il punto di riferimento in Italia delle persone sordocieche e con deficit psicosensoriali.

L’obiettivo della Lega del Filo d’Oro

Purtroppo, ogni anno cresce sempre di più il numero di bambini e adulti affetti da malattie genetiche, ritardi mentali e disabilità motorie. Per questo motivo la Lega del Filo d’Oro si sta impegnando in un progetto molto speciale: la realizzazione di un polo di alta specializzazione a Osimo, in provincia di Ancona. Il nuovo centro nazionale avrà un’estensione di 56.000 metri quadrati, avrà 80 posti letto a tempo pieno, 20 per la degenza diurna e 50 per i familiari.

La struttura accorperà in un unico edificio servizi, ambulatori, uffici e residenze.

Ci sarà, inoltre, un centro di ricerca dove verranno sperimentati nuovi metodi d’intervento per migliorare la qualità della vita dei pazienti e dei loro familiari.

Il nuovo centro sarà costruito con materiali, illuminazioni e colori che faciliteranno e stimoleranno l’utilizzo delle capacità uditive e visive dei degenti. L’area gioco potrà essere usata anche da chi ha grossi deficit audiovisivi perchè ci saranno altre caratteristiche che renderanno accessibile e riconoscibile questa sala come profumi,  colori e pavimentazioni speciali.

I lavori procedono, si stima che per l’estate 2017 sarà completato il 60% dell’unità. Per portare a compimento l’intero progetto serve molto denaro: il contributo statale è minimo, circa un quinto dell’investimento, il resto arriva da associazioni private, sponsorizzazioni ed eredità destinate alla beneficenza.

L’aiuto di tutti può fare la differenza. Per fare una donazione chiama il numero verde 800157157.

Forex: attenzione alla nuova forza del dollaro

Published by:

trading forex dollaroIn questi ultimi giorni ci sono diversi segnali che fanno pensare ad un imminente, ulteriore, rafforzamento del dollaro. Per comprendere meglio quello che sta accadendo sul mercato del forex bisogna, però, fare un picclo passo indietro e analizzare tutti gli aspetti che potrebbero portarci fuori strada. Per prima cosa proviamo ad analizzare le quotazioni dell’oro e scopriremo che, in questo 2015, sono state un po un segnale contrarian rispetto alle quotazioni del dollaro. Continue reading

Un nuovo tessuto per il tuo divano

Published by:

Hai voglia di cambiare. Hai voglia di novità per la tua casa ma non sai come o non puoi spendere cifre esorbitanti per rifare il look al tuo soggiorno.

Niente paura, sostituendo il tessuto del divano, delle poltrone e delle sedute in generale, aggiungendo qualche tocco di colore con soffici cuscini otterrai comunque un risultato più che soddisfacente.

Quale stoffa scegliere?

Le fibre naturali come il cotone, il lino, la lana o il velluto sono le più indicate per realizzare coperture sfoderabili e facili da pulire. Il cotone e il lino vanno tranquillamente in lavatrice, ma attenzione alle temperature, potrebbero restringersi.

La seta è un tessuto estremamente delicato per cui utilizzatela per ricoprire superfici poco usate.

Le stoffe sintetiche, d’altro canto, sono molto pratiche e resistenti perchè raramente si stropicciano o si deformano. L’alcantara, invece, è un materiale realizzato con microfibra di poliestere senza trama nè ordito. Ha un aspetto simile al velluto, è disponibile in tutti i colori  e va lavato in lavatrice con acqua tiepida e detergenti delicati.

Per quanto riguarda i colori rispettate lo stile e le tonalità dei mobili che avete.

Per esempio i toni neutri risaltano su divani e poltrone in legno chiaro e scuro; il blu, un evergreen, sta bene sia con il legno che con il metallo, abbinalo a cuscini bianchi, gialli o arancioni.

Le stampe a righe e a fiori, nei toni del rosso e del verde, si sposano bene con mobili stile impero, il damasco con le sedute barocche e i quadretti sono perfetti per la casa in campagna o anche in città se opti per uno stile rustico.

Weekend a Livigno: non solo neve

Published by:

La meta turistica di punta della Valtellina non ha certo bisogno di presentazioni: meravigliosamente adagiata tra l’Engadina e l’alta Valtellina, Livigno è sempre una delle mete più apprezzate per le vacanze invernali in montagna. Con i suoi 110 kilometri di piste da discesa e 40 km di piste da fondo, accompagnate da moderni impianti di risalita e una ricca offerta alberghiera, la località si presenta come la meta perfetta per un weekend sulla neve. Eppure, non finisce qui: per chi vuole unire allo sci un’esperienza diversa, e completare la propria vacanza, Livigno e i suoi dintorni hanno molto da offrire.

Livigno, storia e luoghi

Innanzitutto, nel paese ci sono diversi luoghi d’interesse che vale la pena andare a scoprire. In contrada Ostaria, ad esempio, sorge la chiesetta della Beata Vergine di Caravaggio, risalente al 1720. Nella zona chiamata Plan da Sora si può osservare un altro interessante monumento, la Chiesa di S. Antonio, le cui origini risalgono al Cinquecento. C’è poi la Chiesa di San Rocco, sempre cinquecentesca, che invece si trova in contrada Sa’Roch. A Trepalle sorge la Chiesa di S.Anna, ricostruita interamente negli anni Venti del XX secolo, sebbene le sue origini siano molto più antiche. In questo tour delle architetture religiose, il luogo ideale per una sosta è senza dubbio la latteria turistica,dove il latte proveniente da stalle e alpeggi locali viene trasformato in burro, formaggi e yogurt: qui, oltre a poter visitare i laboratori, è possibile assaggiare deliziosi prodotti nel “Bar Bianco”, dotato anche di una bella terrazza all’aperto.

Mercatini di Natale

E dato che non è mai troppo presto per parlare di mercatini di Natale – soprattutto ora che agenzie quali YallaYalla.it cominciano a lanciare i pacchetti della stagione – ecco qualche informazione su quelli di Livigno, tra i più amati della regione: dal 28 novembre, e per tutto il periodo dell’Avvento, troverete nei pressi della piazza della Chiesa di Santa Maria Nascente il tradizionale villaggio di casette in legno, tappa immancabile per ogni visitatore. Tra i prodotti più apprezzati vi sono senza dubbio gli oggetti in legno – non solo addobbi natalizi e statue per il presepe, ma anche utensili e suppellettili. Non dimenticate di provare le gustose frittelle di mele e altri dolci tipici della Valtellina.

Se poi ci si sposta nei dintorni, spiccano numerose attrattive interessanti. A meno di un’ora di auto da Livigno, ad esempio, sorge il Forte Venini, che svetta nel comune di Valdisotto, sopra l’abitato di Oga. Si tratta di un complesso militare, costruito nella prima decade del Novecento, che servì da importante punto strategico durante il Primo conflitto mondiale, quando il fronte si trovava sui ghiacciai dello Stelvio, a soli pochi chilometri di distanza. Parte del complesso, oggi, ospita le sale del Museo della Grande Guerra.

Altre attrazioni

Ma se si dovesse scegliere una sola attrattiva che sia imperdibile nella zona, non c’è dubbio alcuno: è il Trenino Rosso del Bernina, perfetto per un’escursione in giornata che incanterà grandi e piccini. Il famoso trenino rosso, del resto, dal 2008 è stato inserito tra i Patrimoni dell’Umanità UNESCO. E non è difficile capire il perché: si tratta di qualcosa di unico in Europa, con i suoi 61 chilometri di ferrovia che offre spettacolari e impareggiabili viste sul Gruppo del Bernina. Questo tratto della ferrovia retica, che collega Tirano a St. Moritz, arriva infatti fino a 2253 metri di altitudine, affrontando impressionanti pendenze e percorrendo ben 55 gallerie e 196 viadotti. Si tratta di un duplice capolavoro: capolavoro di architettura e ingegneria, da un lato, e capolavoro di tracciato, dall’altro, per i paesaggi mozzafiato che attraversa. Tra i punti più famosi e spettacolari, vi sono:il viadotto diLandwasser, che attraversa appunta la valle del Landwasser, presso Filisur, e fu costruito nei primi anni del Novecento; le gallerie elicoidali tra Bergün e Preda, e il viadotto circolare di Brusio. Quest’ultimo, famosissimo, è secondo l’opinione di molti l’opera più spettacolare della ferrovia. La stazione di Tirano, da dove parte il treno panoramico, si trova a circa un’ora e mezza di auto da Livigno. Tuttavia, se la vostra intenzione è approfittare di offerte Livigno durante il mese di novembre, tenete presente che fino al giorno 15 la tratta Tirano-Poschiavo è chiusa per lavori.

Un nuovo Vatileaks?

Published by:

In effetti il nuovo scandalo che ha coinvolto la Chiesa di papa Francesco è abbastanza acclarato e ancora una volta investe la finanza ecclesiastica.

Appartamenti di lusso, come il super attico del Cardinal Bertone, ristrutturato in parte anche con i ricavi delle donazioni destinati a bambini poveri, ricchezza e sfarzo, sicuramente non sono la rappresentazione di una Chiesa povera dei poveri come tanto vorrebbe papa Bergoglio.

Lo scandalo

Il nuovo scandalo è stato scatenato da due libri-inchiesta, Avarizia di Emanuele Fittipaldi, edito Feltrinelli, e Via Crucis, edito Chiarelettere, di Gianluigi Nuzzi. Entrambi i giornalisti ora sono indagati per divulgazione di notizie riservate.

Chi sono state le talpe? L’accusa è rivolta a due componenti della Cosea: monsignor Lucio Angel Vallejo Balda e Francesca Chaoqui, nota pr di Roma, proposta dallo stesso monsignor Bada. Lei non è mai piaciuta: la sua natura ambiziosa e spregiudicata non è mai stata vista di buon occhio.

Quali sono i documenti riservati resi noti? Sono incartamenti della Cosea, la commissione per il rinnovamento delle finanze vaticane voluta da papa Francesco.

Ci sono connessioni con lo scandalo, che invece, investì papa Benedetto?

Sembrerebbe di no. All’epoca i documenti trafugati da Paolo Gabriele, maggiordomo di sua santità, erano privati e personali non amministrativi come nel caso odierno.

Un caso intricato senza dubbio, ma papa Francesco non molla. Continua imperterrito nel suo intento: una rigida spending review per una chiesa nuova e vicina ai più deboli.

Enel: i servizi online per tablet e smartphone

Published by:

enelIn un’epoca in cui tutto deve possedere una dimensione “mobile”, anche Enel si è evoluta per andare incontro alle esigenze dei clienti sviluppando delle funzionalità online per dispositivi portatili. Tra le novità di spicco del fornitore di energia, vediamo qui la nuova applicazione che mette a disposizione diversi servizi per gli utenti, sia privati che aziende, che hanno sottoscritto un contratto per un’offerta di gas o luce con Enel Energia. Continue reading

Il Front National si dissocia dagli attacchi generalizzati all’Islam

Published by:

Mentre in Italia le televisioni, per ora soltanto quelle, sono presidiate militarmente dal fronte anti-islamico, con il quotidiano Libero pronto a titolare contro i “bastardi islamici”, in Francia la politica fa a gare per smarcarsi dalle frange estreme.

Front National contro il resto dei media

A partire dal Front National, la formazione di destra guidata da Marine Le Pen, che pure avrebbe tutto da guadagnare in questo momento a soffiare sull’intolleranza verso l’Islam. E’ stato Wallerand de Saint Juste, il capolista del FN per le prossime elezioni che si svolgeranno nella regione parigina, ad affermare in maniera estremamente risoluta che tutti coloro che confondono i terroristi con la maggior parte dei musulmani sarebbero soltanto degli imbecilli (la parola usata è molto più chiara, a dire il vero) e che mai il Front National si sarebbe potuto lontanamente sognare di usare l’espressione “bastardi islamici”, in forza diuna responsabilità politica ben precisa.

Wallerand de Saint-Juste è l’avvocato di Jean-Marie Le Pen, il tesoriere del partito e un cattolico tradizionalista che nonostante il suo convincimento religioso ha deciso di non schierarsi contro i matrimoni gay. La scelta di far commentare proprio a lui gli attentati del 13 novembre scorso fa già capire come in Francia la politica sia ancora una cosa seria e non la barzelletta che vediamo scorrere ogni giorno sui nostri canali televisivi. Il FN, in particolare, ha ormai fatto una scelta ben precisa, adottando un profilo istituzionale che lo sta premiando nei sondaggi, chiedendo pugno duro per preservare la sicurezza nazionale, ma senza attaccare direttamente l’Islam sparando nel mucchio e, soprattutto cercando di non sbracare, cosa che riesce invece benissimo alla destra tricolore.

Lo stesso De Saint-Juste ha avanzato una serie di richieste ben precise, partendo dal commissariamento della banlieue di Saint-Denis, ove era situato il covo della presunta mente delle stragi, dissociandosi apertamente da chi accusa tutti i musulmani, ricordando che sono cittadini francesi come gli altri che devono rispettare le regole di laicità. E a chi chiede il suo giudizio su quanto detto in Italia e sul titolo di Libero, afferma che il suo partito ha una responsabilità e non può pronunciare quelle parole, nemmeno di fronte a degli assassini. Forse si potrebbe partire da qui, per capire i motivi della crisi italiana degli ultimi decenni.