Istruzioni su come comportarsi con un ludopata

Published by:

ludopata

Secondo uno studio condotto dal CNR di Pisa, sono tre milioni gli italiani a rischio ludopatia, con un giocatore su due dal profilo «patologico». I milioni di soggetti a rischio denunciati dall’indagine comprendono pure cinquecentomila ragazzi. Il gioco d’azzardo rappresenta una necessità compulsiva per un giocatore su due, con tutte le ben note ripercussioni economiche, sociali e familiari che tale patologia comporta. Continue reading

Idee sposa 2016

Published by:

come-realizzare-un-make-up-sposa_f37630d692588b79fd540d47690144e4

Sei alle prese con l’organizzazione del tuo matrimonio e sei frastornata dalle troppe decisioni che devi prendere? Eccoti qualche piccolo suggerimento per renderti la vita più facile.

Le fedi, il simbolo dell’unione per eccellenza è cambiato. A linee classiche e lisce, oggi gli sposi preferiscono anelli più lavorati con dettagli che richiamino il gioiello del partner. Quindi prestate attenzione al colore del metallo, dal classico oro giallo a quello bianco rodiato, dal rosa sabbiato all’argento lucido.

Per rimanere in tema gioielli, scegli orecchini che ti illuminino il volto. Perchè orecchini?

Perchè sono gli unici bijoux con i quali puoi osare, di solito i collier difficilmente stanno bene con l’abito. Preferisci l’oro bianco e le pietre che riflettono la luce. Se hai optato per un’acconciatura semiraccolta dei lunghi pendenti impreziosiranno il tuo look.

Non te l’aspetti, ma l’ultimo trend prevede l’abito corto. Sposarsi con un abito al ginocchio valorizza la figura e dona un tocco di originalità. Se sei minuta il minidress sarà perfetto, però ricorda di bilanciare questa lunghezza mini con un copricapo ricco, un velo voluminoso o un fermaglio artistico.

La scarpa ideale, prima, era la classica decolletees bianca con un tacco non troppo alto. Oggi, puoi indossare le calzature che preferisci: dalle ballerine ai sandali gioiello tutto è OK. Quest’anno andranno bene anche le espadrilles bianche con la zeppa, adatte alle più anticonformiste.

Non dimenticarti dell’intimo. Per la prima notte di nozze scegli una lingerie bianca, elaborata ma non eccessiva. Deve essere elegante e raffinata ma anche sensuale. Il pizzo è il protagonista.

Sala e la difficile eredità di Expo

Published by:

Expo Milano Duomo

L’ex commissario di Expo Giuseppe Sala, candidato sindaco di Milano per il centrosinistra, è impelagato in diversi problemi finanziari legati proprio agli aspetti economici e gestionali di Expo 2015.

Con Expo2015 spa in liquidazione, nonostante le numerose domande sul bilancio definitivo mai accolte, la riconversione del luogo espositivo è diventata un affare di ArExpo, fino a ieri proprietaria solo dei terreni.

Il nuovo socio di maggioranza è lo Stato, che garantirà l’eccezionale somma di 40 milioni di euro, ma anche il comune di Milano dovrà sborsare la sua quota perchè in possesso del 25% della società.

In breve, per rimediare ai buchi di Sala manager e commissario, serviranno i soldi di Sala sindaco con l’aiuto di Renzi, e quindi di denaro pubblico. Il nostro.

Per ora sono giunti a destinazione 16 milioni per garantire il Fast post, cioè una serie di manifestazioni per rendere utilizzabile fin da subito una parte del sito.

Hanno ospitato, prima, un’esposizione internazionale di design curata dalla Triennale, e si proseguirà, poi, con la realizzazione di un orto botanico e di spazi verdi.

Desta qualche preoccupazione, però, lo smantellamento del sito, che dovrebbe terminare a giugno ma, a ben vedere, i lavori sono appena al 40%.

Inoltre, la campagna elettorale non fa altro che rallentare il tutto e ritardare ogni decisione.

Ad accentuare il nervosismo sulla questione, ci pensa l’ipotesi di rendere stabile, o perfino incrementare, la presenza di 100 migranti nell’area del campo base, la cittadella che in passato ospitava gli operai. Per adesso, nulla è confermato.

Adesso al cinema: marzo-aprile 2016

Published by:

Ave Cesare Coen recensione film

Se hai voglia di vedere un film al cinema, adesso nelle sale ne troverai due molto diversi tra loro: uno è The Divergent Saga: Allegiant con Shailene Woodley e l’altro Ave Cesare! con George Clooney.

The Divergent Saga: Allegiant

Il terzo episodio della serie tratta dai romanzi di Veronica Roth, al cinema dal 9 marzo, sembra sia quello più ricco di colpi scena.

Tris (Shailene Woodley), la divergente, chiamata così perchè non appartiene a nessuna delle classi in cui è strutturata la società dominata dagli Eruditi, per salvarsi la vita organizza una fuga segreta con il suo fidanzato Quattro ( Theo James) oltre le mura della città.

Nel film vedremo anche Naomi Watts nel ruolo della ribelle Evelyn. Entusiasta del suo personaggio, definisce il film un racconto di chi è riuscito a sopravvivere nonostante i drammi che ognuno di noi si porta dietro nella vita.

Ave Cesare!

Ethan e Joel Coen portano sul set un cast stellare ed una storia, come dire, surreale.

Siamo a Los Angeles negli anni ’50. La star Baird Whitlock ( George Clooney) sta girando un film ambientato nell’antica Roma quando viene rapito.

Sarà il detective Eddie Mannix (Josh Brolin) a seguire le tracce e a riportare a casa il povero malcapitato.

Nella pellicola saranno presenti anche Scarlett Johansson, Tilda Switon e Channing Tatum.

Per Clooney, questo è il quarto film con i fratelli Coen: ad un loro accenno il suo divertente consenso. Ormai non legge nemmeno più il copione: sa che sarà un ruolo da stupido, ed è proprio questo ad entusiasmarlo ogni volta.

“Testa e spalle”, il grafico di inversione del Forex

Published by:

Capire quando è il momento opportuno per insistere, o cambiare, un certo tipo di transazione finanziaria è il requisito fondamentale per poter sperare in un Forex soddisfacente e ricco di gratificazioni economiche. Data la sua notevole volatilità, il contesto valutario tipico del Forex è soggetto a più e più variazioni dettate sia dagli sconvolgimenti patologici del mercato finanziario che dai mutamenti frutto di decisioni o linee guida politiche e civili provenienti da ambiti di notevole importanza.trading forex dollaro Continue reading

Una giacca ed è subito primavera

Published by:

Benetton-Primavera-2015-06

Un capo sempre di moda e ideale per la stagione in arrivo: scopriamo tutte le sue varianti.

Tipi di giacca

Il giubbotto da tifosa, sportivo e comodo sta benissimo con una t-shirt e una gonnellina stile liceale. Se, invece, cerchi un accostamento più misurato, allora, pantaloni blu e maglietta saranno perfetti.

Il chiodo femminile di pelle non potrà per niente al mondo mancare nel tuo guardaroba. L’istinto è quello di accostarlo ad un look piuttosto duro: prova, invece, ad abbinarlo ad una maglia a righe sottili o con una stampa colorata, e dei jeans aderenti. Sarai casual ma very chic.

Il cappottino bon ton: il suo taglio sobrio lo rende adatto ad un outfit elegante. Scegli un abitino al ginocchio, avvitato e con lo scollo a barca. Vuoi essere meno signora? Jeans e maglioncino andranno bene ugualemente.

Il bellissimo trench retrò nel classico color beige è un capo molto versatile. Per un tocco di classe abbinalo ad un pantalone ampio ed accessori in tinta. Otterrai un completo pratico ma molto ricercato.

Il doppiopetto militare. Quasi sicuramente ne avrai già uno: di solito è una giacca quotidiana e battagliera ma con un abito aderente e un tacco 10 avrai una nuova interpretazione di un grande classico.

L’impermeabile morbido, con cinta in vita e maniche risvoltabili: è leggero e destrutturato. Rendilo più femminile con una gonna in pizzo e un maglioncino che ne riprenda il colore.

Ai piedi una scarpa sobria, con un tacco basso di giorno e non altissimo di sera.

Si può esser sexy anche in palestra

Published by:

ordine-esercizi

Chi ha detto che  non si possa essere glam e alla moda anche in palestra?

Nulla di più sbagliato: ecco le ultime tendenze che valorizzano le curve e nascondono i difetti.

Superfit

Si chiamano Superfit  e sono leggins creati per celare le imperfezioni. Grazie all’innovativa tecnologia WrUp, che unisce il cotone elasticizzato ad una membrana di silicone, i glutei sono più alti e le cosce più toniche. Inoltre, il tessuto è traspirante e non lascia umidità sulla pelle.

La tecnologia Omni Heat Thermal Reflective avvolge come una guaina senza comprimere: è questo il meccanismo della nuova maglia Columbia, che fa sparire i rotolini, sostiene il seno e rende le braccia più sode. Il nuovo capo trattiene il calore corporeo e basta una giacca antivento per far sport anche a temperature estremamente rigide.

Il top Asics dall’effetto push-up , puoi indossarlo da solo o sotto una canotta di cotone più larga: le coppe preformate sollevano e sostengono il seno mentre il tessuto stretch rende il bra morbido ed aderente.

Pantaloni capri

I pantaloni capri, realizzati in tessuto Drilayer Horsepower, slanciano le gambe e scolpiscono i glutei, la fascia alta e piatta in vita contiene la pancia regalandoti una fantastica taglia in meno. Il modello è doubleface: un lato è di un bel colore vivace con motivi geometrici, l’altro felpato a tinta unita.

Il gonnellino, che sembra la versione moderna di quello da tennis, nasconde un pratico pantaloncino che garantisce un effetto lifting ai glutei ed una compressione specifica per le cosce.

Se vai a sciare…

Published by:

sci_di_fondo1

Hai in programma una settimana bianca? Approfittane per trasformarla in una pausa relax e benessere.

Come prepararsi per sciare

Innanzitutto, prepara il corpo con 10 minuti di stretching prima di sciare per allungare i muscoli e metterli in moto.

Se neanche sulla neve vuoi rinunciare al make-up, ecco cosa non dovrà mancare nel tuo beauty-case: un fondotinta liquido per idratare la pelle la su in cima, un ombretto in crema dai colori neutri, quindi beige, panna, azzurro chiaro, ed un mascara waterproof.

Proteggi la tua pelle dai raggi solari, poiché senza la giusta protezione potresti scottarti: se sei molto chiara scegli una crema con fattore protettivo 50 e mettila ogni due ore, se invece il tuo incarnato è mediterraneo, un solare 30 sarà più che sufficiente. In ogni caso applica la crema 15 minuti prima dell’esposizione anche se è nuvoloso.

Nutrirsi bene

Non dimenticare gli snack! Sciare richiede molte energie, per questo porta sempre con te una barretta di cioccolato fondente: oltre ad essere goloso, protegge il cuore durante l’esercizio fisico. Se, stranamente, non ti piace il cioccolato opta per la frutta secca, fonte eccezionale di fibre e grassi naturali, utili per proteggere la pelle dai raggi Uv.

Indossa la mascherina: ora sono super leggere ed hanno le lenti a specchio fotocromatiche dai colori vivaci.

Per rilassarti e tenerti in forma, le ciaspole sono una valida alternativa allo sci.

Una passeggiata sulla neve fresca rassoda i muscoli delle gambe e delle braccia e aiuta a bruciare dalle 400 alle 600 calorie per ogni ora di cammino.

Idee zen per il tuo benessere

Published by:

hot_stone_la-spezia

Inizia la tua giornata con una ricarica energia e serenità: con qualche piccolo suggerimento ti sentirai calma e rilassata pronta ad affrontare le tue sfide quotidiane.

Dalla colazione

Innanzitutto, prepara a colazione il tè matcha, chiamato anche tè della bellezza, è una bevanda di origine giapponese ricca di vitamine B, C e antiossidanti. Si presenta come una polvere verde brillante molto sottile e va preparato nelle ciotole a sospensione, tipiche per le polveri, e non in infusione.

Risveglia il viso con una maschera rigenerante a base di piante preziose usate nella medicina cinese e un cucchiaino di polvere di perle. Sono esattamente questi gli ingredienti della CC Mascque Perefecteur de Teint di Herborist. Provola e noterai subito la differenza.

Stone massage

Se ne hai la possibilità, concediti un trattamento stone massage: è un massaggio per il corpo che si esegue con delle pietre vulcaniche nere riscaldate e applicate su zone strategiche, come la schiena ed il collo, alternate ad altre bianche di marmo, fredde. Oltre a sciogliere le tensioni, ti donerà il buon umore.

Cancella lo stress e ritrova la serenità con alcune essenze calmanti: la gardenia allenta le tensioni, la rosa e il ylang-ylang per diminuire lo stress, la menta per aumentare la concentrazione. Cerca questi profumi e usali come oli essenziali da mettere negli umidificatori dei termosifoni.

Almeno tre volte alla settimana dedicati alla ginnastica giusta, lo stretching zen che stira dolcemente i 12 meridiani del corpo riportando l’ equilibrio energetico e il benessere psicofisico.

Il canone Rai in bolletta: giusto o sbagliato?

Published by:

Canone Rai 2016 novità

Il canone Rai in bolletta è l’ultima trovata del governo Renzi per rendere il pagamento obbligatorio per tutti. Dal punto di vista giuridico, è considerata, una norma totalmente sbagliata che potrebbe, quasi sicuramente, scatenare un putiferio. Le polemiche non si placano.

Infatti, questo nuovo meccanismo mischia due ambiti completamente diversi, violando ogni principio di proporzionalità e giustizia. La bolletta della fornitura di energia elettrica, è una tariffa, cioè il corrispettivo per l’erogazione di un servizio di cui abbiamo usufruito.

Il canone Rai, invece, è un imposta nonostante venga spacciato per canone di abbonamento, perchè quando fu istituito nel 1938, lo Stato obbligava a pagare la quota anche a chi viveva nella zone in cui la Rai non arrivava nemmeno. E’ impossibile, quindi, inquadrarlo come la remunerazione di un servizio.

Confondere tariffe per imposte comporta numerosi problemi, tra cui: cosa succede se non si paga? Ci tolgono «legittimamente» la corrente?

Vi è poi l’obbligo, per chi non vuole pagare il canone, di autocertificare, sotto responsabilità penale, di non possedere alcuna televisione. Tutto questo per combattere l’evasione fiscale, dicono. Quindi in Italia, un cittadino può nascondere un castello, svariate auto di lusso e uno yacht, ma non un televisore.

Forse ci si aspettava che il «rivoluzionario» Renzi, si comportasse diversamente. Magari eliminando del tutto quest’imposta sul servizio pubblico televisivo che risale all’epoca del fascismo, e che ancora oggi paghiamo, nonostante ci siano tanti altri canali gratis e più che soddisfacenti.